Miglior smartphone – Maggio 2019

Miglior smartphone – Maggio 2019

La nostra lista dei migliori smartphone Android di maggio 2019


I tempi in cui c’era bisogno di pagare fior di soldi per avere un buon smartphone sono morti e sepolti. Lo smartphone, ormai, è diventato un genere di prima necessità e in quanto tale i costi di produzione si sono abbassati vertiginosamente. Questo significa che si possono trovare sul mercato ottimi, ma davvero ottimi smartphone a basso prezzo. Tutto dipende sempre dalle tue esigenze.

Tuttavia, è inutile sottolineare che alcuni apparecchi sono migliori di altri. In questa recensione ci siamo concentrati sul mercato degli smartphone economici e vi segnaliamo i telefoni cellulari che vale assolutamente la pena acquistare.

Ecco i criteri principali con cui selezioniamo i migliori smartphone Android:

  • Caratteristiche hardware: scegliamo i cellulari da inserire guardando anche le caratteristiche tecniche, più in generale gli smartphone dovranno avere specifiche sufficientemente aggiornate e di qualità. Sono quindi esclusi smartphone con display obsoleti o poco visibili, fotocamere incapaci di catturare una buona scena, batterie con autonomia risicata o connettività scadente;
  • Esperienza d’uso e software: aspetto molto importante per noi è l’esperienza d’uso che uno smartphone può offrire. In questa nostra classifica abbiamo inserito esclusivamente prodotti adeguati all’utilizzo quotidiano e che riescono a bilanciare ottimamente specifiche hardware e software.
  • Rapporto qualità/prezzo: infine il nostro criterio di selezione dei migliori smartphone Android è il rapporto tra la qualità offerta e il prezzo a cui viene venduto. Questo fattore è in continuo cambiamento, grazie alla svalutazione dei prezzi online, e per questo la classifica si aggiorna mensilmente.

MENO DI 100€

Nella fascia degli smartphone da 100€ ci sono solitamente prodotti estremamente economici. Quando si va a comprare un prodotto che costa così poco è importante ricordarsi che si dovranno fare dei compromessi e che non si può pensare di spendere così poco e al tempo stesso avere tutto il meglio come per un top di gamma.


NOKIA 2

Nokia 2 è un altro smartphone molto economico ma che può regalare le sue soddisfazioni. Niente di sorprendente ovviamente, ma quanto basta per essere utilizzato in modo comunque dignitoso senza superare la soglia psicologica dei 100€. Certo, nell’utilizzo ci vorrà un po’ di pazienza.

Xiaomi Redmi 6A


Il display è da 5.45 pollici, da molti ritenuta la dimensione perfetta, un buon compromesso tra ampiezza dello schermo e usabilità. L’autonomia offerta è di discreto livello, la batteria è da 3000 Mah e permette di arrivare a sera ma senza un utilizzo intenso. La velocità di clock di 2.0 GHz di questo processore garantisce un tempo di risposta continuo e, poiché è ottimizzata per l’utilizzo con MIUI 9, mantiene l’esperienza fluida iniziale anche dopo un uso intenso.
Il sensore di luce di alta qualità insieme ai 13 megapixel produce dettagli realistici, mentre la messa a fuoco ad alta velocità PDAF si blocca istantaneamente sui soggetti, anche in movimento.

MENO DI 200€

I prodotti di seguito riportati non potranno mai offrirvi grandissime prestazioni e spesso non bisogna puntare troppo in alto quando ci si aspetta velocità o bontà della fotocamera. Vale però la pena anche dire che 50€ rispetto alla precedente categoria fanno la differenza e spesso in questa fascia troveremo smartphone da circa 200€, scontati anche sotto i 150€. Se potete spendere questi soldi in più quindi, fatelo.


Xiaomi Mi A2 Lite

Iniziamo con Xiaomi Mi A2 Lite che rappresenta una soluzione molto equilibrata tra prestazioni e batteria. Di certo non è perfetto, ma per il prezzo a cui è viene venduto è un prodotto veramente interessante, anche perché è basato su Android One e questo gli garantisce aggiornamenti costanti e garantiti per ben 2 anni, rendendolo di fatto anche uno dei telefoni più sicuri in questa selezione. Presenta un display da 5,84 pollici, molto ampio e adatto per vedere contenuti multimediali ma non comodissimo per l’utilizzo con una sola mano. Grazie a 4000 Mah questo Xiaomi Mi A2 Lite garantisce non solo una giornata con uso intenso ma anche due giorni di autonomia con un utilizzo più moderato.
Il dispositivo incorpora un processore Qualcomm Snapdragon 625, 3/4 GB di RAM e 32/64 GB di memoria interna.


Lenovo Moto G6 Play

Schermo HD+ da 5,7 pollici, risoluzione schermo 1080 x 2160, una bella struttura, una sufficiente durata della batteria da 4000 mAh con ricarica TurboPower ed una fotocamera da 13 MP con messa a fuoco automatica a rilevamento di fase. A completare il quadro abbiamo un processore octa-core da 1,4 GHz e un lettore di impronte digitali multifunzione. Dual sim e ingresso per la scheda microSD. Funziona abbastanza velocemente per l’uso occasionale – vale senza alcun dubbio il suo prezzo, ovvero circa 150 euro.

Non puoi non sapere che… le differenze strutturali e aziendali tra i Motorola di oggi e la Motorola del Milestone (o Droid) sono tante e sono dovute ad una serie di scelte sbagliate e ad un marketing poco incisivo, che hanno fatto perdere all’azienda una grande fetta di mercato. Un vero peccato, soprattutto considerando che – a differenza di Nokia – la “vecchia” Motorola è stata tra le prime aziende a produrre uno smartphone animato da Android. Ma non tutto è perduto: dopo una serie di “giri di mercato” ora il marchio Motorola è nelle mani di Lenovo, e mai come con la serie Moto G, il brand ha tutte le carte in regola per recuperare parte del mercato ormai perso e riconquistare i cuori di tutti gli appassionati di tecnologia.

Redmi Note 7


A Gennaio 2019 Xiaomi ha presentato il Redmi Note 7. Sul Redmi Note 7 dando un’occhiata alle specifiche tecniche, ci rendiamo subito conto che si tratta di uno dei migliori smartphone che attualmente il mercato ci offre:. troviamo il processore Snapdragon 660 Qualcomm SDM660 , tipico della fascia media, accompagnato con 3/4 GB di RAM e 32/64 GB di memoria. Ottimo per vedere video, un po’ meno per usarlo con una sola mano, essendo dotato di un display IPS LCD da ben 6.3 pollici (si tratta di un display con densità 409 ppi). Un particolare importante, che rende Xiaomi Redmi Note 7 uno smartphone di pregio è la presenza di ben due sensori ottici posteriori(48 Mp + 5 Mp) e con 4000 Mah di batteria arrivare a sera è una certezza ma, con un utilizzo meno intenso, potrete fare anche due giorni.

Huawei P Smart 2019

Non poteva mancare Huawei P smart 2019 nella nostra classifica ai migliori smartphone. L’incredibile Display FullView da 6,21” con l’elegante design Dewdrop offre una visione superiore a 360°. Foto? Grazie alla modalità notturna avanzata e alla doppia fotocamera da 13+2 MP si ottengono scatti perfetti anche al buio e grazie all’AI, la doppia fotocamera posteriore riconosce fino a 22 categorie diverse tra oggetti e scenari.
L’avanzato Chipset Octa-core Kirin 710 assicura massima efficienza e prestazioni sempre al top e grazie alla GPU TURBO, e la batteria da 3400mAh ti consente di utilizzare il tuo smartphone tranquillamente fino a sera, senza doverti preoccupare di ricaricarlo durante la giornata. Un’ottima soluzione per chi vuole spendere poco.

MENO DI 300€

Gli smartphone di fascia media, ossia quella generalmente sotto i 300 euro, sono tra i modelli più gettonati perché, soprattutto da qualche tempo, con un prezzo piuttosto ridotto è possibile portarsi a casa dispositivi con caratteristiche molto interessanti. Nei nostri consigli ai migliori smartphone su questa fascia troverete infatti alcuni prodotti Android usciti lo scorso anno e che nel tempo hanno subito una forte svalutazione arrivando a costare qualche centinaio di Euro.

Huawei Mate 20 Lite

Huawei è un’azienda che riempie il mercato di innumerevoli modelli differenti di suoi smartphone ed è facile quindi perdersi in questa miriade di prodotti. Nella fascia media questo Mate 20 Lite però può però dire la sua, con un display FHD+ (2340 x 1080) FullView da 6,3″ che garantisce un’esperienza magica e immersiva , una buona batteria e con la doppia fotocamera posteriore da 20 + 2 MP che con apertura f/1.8 sfrutta il bokeh ottico per dare un tocco creativo alle tue foto, mentre l’AI può riconoscere fino a 22 oggetti e scenari, ottimizzando i parametri di scatto e assicurandoti una resa di livello professionale. Il chipset Kirin 710 a 12 nm garantisce una risposta del sistema naturale e fluida, prestazioni di gioco coinvolgenti e un’eccellente efficienza energetica. ISP e DSP indipendenti migliorano l’esperienza fotografica per risultati di imagine e ottimizzazione più soddisfacenti. . . . Per il resto il software è praticamente identico agli altri prodotti.

Honor View 10 Lite

Il parco prodotti di Huawei/Honor nella fascia media è vastissimo, forse anche troppo, ma dovendovene consigliare uno noi abbiamo scelto questo Honor View 10 Lite. Un prodotto completo!
Grazie all’ottima tecnologia chip-on-film (COF) e un design delle antenne, è stato possibile raggiungere un alte rapporto schermo-corpo del 91%. Il display FullHD+ da 6,5″ occupa praticamente l’intera superfice frontale e grazie al suo design borderless, Honor View 10 Lite ha le stesse dimensioni di uno smartphone da 5.5 pollici. La doppia fotocamera posteriore cattura scatti con una risoluzione fino a 20MP. Il riconoscimento delle scene identifica fino a 22 differenti categorie di oggetti e 500 scenari in real-time. L’AI interviene ottimizzando e ritoccando le immagini basandosi sulla segmentazione delle aree. Cosa dire.. uno smartphone dal display ampio e che nel complesso di difende fin troppo bene in termini di hardware, considerando il prezzo.

Motorola Moto G7 Plus

Tornando in casa Motorola/Lenovo ecco Moto G7 Plus, smartphone presentato e lanciato sul mercato quest’anno, un prodotto veramente ottimo per il prezzo a cui viene venduto. L’erede di Moto G6 Plus è uno dei prodotti più interessanti, perché riparte da dove eravamo rimasti con l’ottimo prodotto precedente e si migliora con nuove fotocamere e uno schermo ancora più grande, con bordi ancora più ridotti e un piccolo notch a goccia sulla parte superiore. È ancora presente il jack audio ed è ancora splashproof .

TOP DI GAMMA

E ora si inizia a giocare pesante. Si arriva quindi alla fascia alta, ossia la fascia di prezzo in cui vengono inseriti tutti i top di gamma, con prezzi che in alcuni casi arrivano a superare di gran lunga i 1000 euro, ma probabilmente non vi siete posti limiti di spesa e volete il meglio che le aziende possono offrire.

OnePlus 6T

Il OnePlus 6T è un prodotto indubbiamente affascinante e sopratutto completissimo. Ha vinto molti premi come miglior smartphone del 2018 votato dagli utenti: miglior smartphone, miglior design, miglior software e anche miglior brand (OnePlus). Nell’hardware di questo smartphone troviamo il processore Snapdragon 845 octa core da 2,8 GHz, 6 o 8 GB di RAM LPDDR4X e 128 o 256 GB di memoria interna UFS 2.1, mentre l’accoppiata del doppio sensore principale è sempre il 16 megapixel ƒ/1.7 stabilizzato e la 20 megapixel ƒ/2.0 che viene utilizzata per il calcolo della profondità di campo e la sfocatura. Il risultati in tal senso rimangono molto buoni, così come anche le foto con buona luce, anche grazie ad un buon HDR che nella maggior parte dei casi riesce ad aiutare attivamente nell’ottenere uno scatto molto godibile.

  • SCHEDA TECNICA
  • SU AMAZON A 538€ (8+128GB), 620€ (8+256GB)


Samsung Galaxy Note 9

Samsung Galaxy Note 9 è il nuovo smartphone di punta di Samsung con l’iconico pennino che l’azienda coreana chiama S-Pen. È dotato di specifiche tecniche da primo della classe, è realizzato con materiali di primissima qualità e si presenta con un look moderno, bello e particolare. Difficile gestire questo uno smartphone con una sola mano, è decisamente ingombrante ma soprattutto è tutto fuorché un peso piuma: 201 grammi con dimensioni pari a 161.9 x 76.4 x 8.8mm. Samsung Galaxy Note 9 ha un ampio display da 6.4 pollici, ci troviamo praticamente nella categoria dei Phablet, impossibile da usare con una sola mano ma senza dubbio offre un’entusiasmante esperienza visiva. Con 4000 Mah di batteria arrivare a sera è una certezza ma, con un utilizzo meno intenso, potrete fare anche due giorni, peccato solo per gli strani ed eccessivi consumi in modalità standby.

Samsung Galaxy S10 Plus

Samsung Galaxy S10 Plus e Samsung Galaxy S10 sono inevitabilmente i migliori smartphone Android di questo 2019, insieme a Huawei P30 Pro e P30. Samsung Galaxy S10 Plus ha un ampio display da 6.4 pollici, ci troviamo praticamente nella categoria dei Phablet, impossibile da usare con una sola mano ma senza dubbio offre un’entusiasmante esperienza visiva. 175 grammi di peso e dimensioni pari a 157.6 x 74.1 x 7.8 mm. Con 4100 Mah di batteria arrivare a sera è una certezza ma, con un utilizzo meno intenso, potrete fare anche due giorni, peccato solo per gli strani ed eccessivi consumi in modalità standby. Sul retro 3 fotocamere: una standard, una grandangolare e una teleobiettivo 2x, tutte e tre di ottima fatture. Entrambi i prodotti hanno poi un display ancora più brillante della vecchia generazione, forato per inglobare la fotocamera singola su S10 e doppia su S10 Plus, batterie più capienti e performance più elevate, insomma due ottimi upgrade senza particolari differenze a livello hardware a parte ovviamente le dimensioni.

Huawei P30 Pro

Non poteva mancare Huawei P30 Pro nella nostra classifica ai migliori smartphone. Huawei P30 Pro ha un ampio display da 6.47 pollici, ci troviamo praticamente nella categoria dei Phablet, impossibile da usare con una sola mano ma senza dubbio offre un’entusiasmante esperienza visiva. In termini di peso (191 grammi) è superiore rispetto alla media degli altri smartphone, ancora però non così eccessivo da rientrare nei pesi massimi; inoltre misura 158 x 73 x 8 mm. Grazie a 4200 mAh questo Huawei P30 Pro garantisce non solo una giornata con uso intenso ma anche due giorni di autonomia con un utilizzo più moderato. E proprio questo smartphone riesce a offrire ancora di più a livello fotografico e autonomia, insieme al fratellino Huawei P30 (che però è inferiore su quasi tutte le specifiche). Fotocamera standard da 40 megapixel, fotocamera grandangolare e teleobiettivo 5X ottico, 10X ibrido per P30 Pr0, 3X ottico e 5X ibrido su P30, oltre a un sensore ToF per rilevare la profondità di campo. Comparto tecnico davvero avanzato supportato da una batteria decisamente buona che offre un’ottima autonomia di oltre un giorno di durata.